Traduzioni Giurate

Traduzioni legali

Le traduzioni legali, nello specifico dette “traduzioni giurate”, appartengono al ramo del diritto (privato, pubblico, amministrativo). I documenti di questo genere hanno una valenza legale e dunque un’ufficialità che va mantenuta e confermata nel momento della traduzione. Nella fattispecie, affinché un documento sia valido, dopo essere stato tradotto, necessita di un giuramento, da parte del traduttore dinanzi ad un Ufficiale Giudiziario del Tribunale, durante il quale attesta la veridicità di quanto asserito nella traduzione in conformità all’originale. Questa certificazione prende il nome di ASSEVERAZIONE (giuramento), in essa il traduttore se ne assume la responsabilità penale di quanto ha tradotto.

Inoltre, esiste la LEGALIZZAZIONE: si tratta di uno step successivo, in cui l’Autorità che ha firmato il precedente giuramento conferma l’autenticità della stessa. Convalidandola ulteriormente, si certifica la provenienza degli atti e la qualifica di chi li ha firmati. Questa operazione è necessaria qualora il documento dev’essere presentato ad un’autorità estera.

ALCUNI DEI DOCUMENTI CHE NECESSITANO DI ASSEVERAZIONE E LEGALIZZAZIONE:
  • Certificati (nascita, morte, matrimonio, divorzio, ecc.);
  • Documenti e patenti;
  • Titoli di studio;
  • Atti giudiziari;
  • Sentenze;
  • Atti costitutivi;
  • Statuti societari;
  • Bilanci societari;
  • Contratti.

Apostille:

è una certificazione che convalida l’autenticità della provenienza di un atto pubblico, della firma del funzionario che lo ha rilasciato. Tale procedura è messa in vigore tra i Paesi aderenti alla convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961. Il fascicolo cartaceo finale è quindi composto da: documento di partenza o sua copia autenticata documento tradotto verbale del giuramento firmato dal traduttore e dall’Autorità.

Procedura:

  1. Il cliente presenta al traduttore il o i documenti da asseverare/legalizzare;
  2. Il Traduttore sulla base del documento (lunghezza, difficoltà, lingua e tempistica richiesta) provvederà a recapitare al cliente un preventivo;
  3. Dopo accettazione del preventivo, il professionista traduce e si reca in tribunale con la documentazione fascicolata, completa di modulo per l’asseverazione, marche da bollo, per il giuramento.